MGM-Padernese 47-65

Tanto tuonò che piovve.
Non si può dire che non ci fossero state delle avvisaglie che lasciassero presagire il “non ottimale” periodo che stava attraversando la squadra in questi ultimi tempi….
Dalle non agevoli vittorie contro Lograto (a dispetto del punteggio) e Fortitudo, all’imprevisto capitombolo interno contro Trenzano, ecco arrivato ieri sera il tonfo interno che certifica che il paziente è proprio malato.
Un pesante passaggio a vuoto che però potrebbe anche essere salutare, perché mette di fronte tutti ad un bivio dal quale si potrebbe anche svoltare.

La Padernese si presenta all’Ugolini con un sorprendente penultimo posto in classifica e solo 5 vittorie su 24 incontri, a dispetto di un roster unanimemente considerato almeno da media classifica.
Evidente quindi la spirale negativa di sfiducia nella quale sono incappati gli uomini di coach Botti in questa stagione, che infatti si presentano in campo molto carichi ma un po’ contratti.
Nelle prime battute leggera supremazia territoriale della MGM, che con un abile gioco dentro-fuori trova buone soluzioni da sotto.
Purtroppo non si può dire altrettanto della difesa, che lascia sul campo diversi falli ingenui e diversi rimbalzi offensivi del guastatore Zanini, e che impedisce quindi di prendere un margine superiore ai 4 punti di fine primo quarto.
Il secondo parziale viaggia sulla stessa falsariga del primo, con la MGM che inizia però a faticaredi più  in attacco e la Padernese che piano piano prende fiducia.
Due canestri di Bellavia, di cui una bomba da 8 metri sulla sirena, regalano ai franciacortini il 29 pari all’intervallo, ma soprattutto tanto entusiasmo e inerzia.

Nella ripresa infatti praticamente la MGM scompare…
Attacco confusionario e difesa a sprazzi permettono agli ospiti di controllare l’incontro e di cominciare ad accumulare un piccolo ma crescente margine…
A fronte dei soli 6 punti realizzati dai giocatori di casa, Venturelli e Zani prendono le redini dell’attacco Padernese e, forti della situazione di vantaggio psicologico, giocano liberi e secondo il loro talento, cominciando a segnare anche quando la difesa si muove bene.
Sulle ali dell’entusiasmo quindi da una parte tutto entra (emblematico il 20/23 finale ai liberi), mentre dall’altra invece tutto comincia ad uscire, alimentando lo sconforto.
Il punteggio si dilata così fino a raggiungere il rotondo 47-65 finale.

Onore e merito quindi alla Padernese, che si impone giocando una partita sicuramente alla sua altezza; alla MGM resta il bivio per decidere il destino di questa stagione.
Le prossime due trasferte contro Lonato e Castelcovati, squadre giovani, atletiche e con difese molto fisiche, saranno l’ideale per capirlo!

Logo MGM

Intelligenza, Forza e Costanza… tre valori
non a caso richiamati nel logo della società

Tabellini
MGM Basket: Turinelli 5, Virgadaula NE, Bracchi (K.) 3, Belussi NE, Bignotti 2, Melzani 7, Prederi 5, Guerini 3, Nizzola 3, Cartapani 13, Giacomelli 4, Lucchini 2. All. Tanfoglio
Padernese Basket: Maffei (K.), Turra 2, Bellavia 13, Coombs 7, Botticini NE, Zanini 6, Bianchi 2, Zani 15, Venturelli 15, Cattaneo 5. All. Botti

Progressione parziali: 18-14; 11-15 (29-29); 6-14 (35-43); 12-22 (47-65).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...