MGM-OME 83-76

Nel big match della settimana all’Ugolini succede quello che non ti aspetti!!!
La corazzata Ome, costruita con l’obiettivo dichiarato di vincere il campionato e confermatasi veramente un’ottima squadra, arriva sul campo della MGM da capolista imbattuta e con il prestigioso scalpo dell’Ospitaletto già nel carniere.
Per contro, i cittadini padroni di casa arrivano dalla convincente vittoria contro i Lions ma con il precedente della brutta sconfitta contro l’altra favorita del campionato, il CXO Iseo.

L’inizio del match non delude le attese e si segna subito molto; da una parte Furlanis è letale nelle uscite dai blocchi e limita molto bene Bianchetti (insieme a Sandri e Romano l’avversario più temuto), mentre dall’altra è la coppia formata proprio da Sandri (un mix di tecnica e atletismo difficilmente marcabile in questa categoria…) e Forelli a creare problemi alla difesa di casa.
Il risultato è un piacevole 21-18 alla chiusura del primo parziale.

L’equilibrio nel secondo quarto viene spezzato a favore dell’Ome, che ricuce il piccolo divario e prende qualche punto di margine grazie alle bombe di Rinaldi e Buechi, mentre il solito Sandri continua a metterla con continuità (saranno 24 per lui a fine partita).
La MGM accusa qualche momento di appannamento e fatica a segnare, ma tiene comunque botta con il collettivo e con le buone rotazioni della panchina, mentre Cartapani e Nizzola caricano di falli Romano, unico vero lungo della compagine ospite.
Alla pausa lunga il tabellone dice 35-43 in favore degli ospiti, che capitalizzano nell’ultimo minuto un paio di palle rubate e scavano il primo break dell’incontro (e massimo margine della partita).

Alla ripresa coach Tanfoglio ha registrato a dovere alcuni ingranaggi e la MGM inizia a macinare gioco e a difendere in maniera più aggressiva.
I risultati arrivano subito, con l’intensità della partita e la carica nervosa che salgono rapidamente di tono.
La MGM rientra di 4 lunghezze sospinta da un Prederi stimolato dal livello del confronto, un Cartapani che senza Romano non trova argini difensivi e Melzani che ruba palloni e si invola in diversi contropiedi.
Verso la fine del quarto poi la svolta: Ome protesta in maniera plateale e reiterata per un fallo fischiato a favore di Turinelli. Immediati ed in contemporanea i tecnici a Drera e Rinaldi, a cui seguono le proteste veementi anche del coach Rinaldo, anche lui sanzionato con un fallo tecnico e che si placa solo a seguito della minaccia di espulsione da parte dell’arbitro.
Dalla lunetta Turinelli fa 1/2 e Prederi 4/6, e sul possesso seguente arriva la bomba da 8 metri dello stesso Prederi che completa il ribaltamento del punteggio: da -4 a +4 in pochi secondi!
Ora è l’Ome che stenta a ritrovare la calma necessaria per giocare, mentre la MGM ne approfitta arrivando fino al 64-58 di fine quarto.

Nell’ultimo parziale la partita è bellissima; Ome non si arrende e le prova tutte per rientrare, giocando di nervi e di aggressività.
Come spesso accade poi, chi subisce dei fischi pesanti in seguito viene maggiormente tutelato e l’Ome in questo quarto realizza solo 6 punti su azione e ben 12 dalla lunetta (tra cui un tecnico a Melzani reo di aver detto “bif” su un suo fallo… ma d’altronde visti i tecnici precedenti non poteva essere diversamente).
Sono però molto bravi i cittadini a mantenere la lucidità e a continuare a giocare la loro partita, guidati dall’esperienza di Prederi e di Furlanis nei momenti più caldi, ma con tutto il collettivo che fa cose fondamentali, come il canestro della sicurezza di Turinelli a meno di un minuto dal termine (con la palla che pesava come un macigno), o le palle recuperate e gli assist di un Bignotti autore di una partita di grande sostanza, oppure di Giacomelli che seppur limitato dai falli trova il modo di dare un grande contributo nella seconda parte del match o di Lucchini che di orgoglio dimostra di essere un under che ci può già stare anche in partite di questo livello!

Una bellissima vittoria insomma, fortemente voluta e meritata, contro una sicura protagonista di questo campionato e quindi ancora più prestigiosa!
Bello sottolineare poi l’estrema correttezza delle due squadre: nonostante la tensione del match, non si è visto alcun colpo proibito né alcuna scaramuccia in campo… complimenti a tutti i giocatori!
Infine, una menzione particolare per Cristian Prederi, un Signor Giocatore (rigorosamente maiuscolo) che a 44 anni e dopo una carriera vissuta su palcoscenici decisamente più prestigiosi, trova ancora gli stimoli per dimostrare, davanti ai migliori della categoria, di poter competere e anzi di poterne uscire vincitore…
Giù il cappello e ci auguriamo che continuino così, sia lui che la squadra, perché per quanto prestigiosa questa è solo una singola partita e il cammino è molto lungo, e mercoledì già ci attende lo scontro con la terza pretendente al titolo…. il forte Ospitaletto di coach Moretta!
VAMOS MGM !!!

_Y4C0758Cristian Prederi, 22 punti e tanta esperienza nella bolgia di ieri sera.

Tabellini
MGM Basket: Turinelli 7, Melzani 11, Bracchi (K.), Bignotti, Furlanis 7, Prederi 22, Nizzola 6, Cartapani 20, Giacomelli 6, Lucchini 4. All. Tanfoglio
Basket Ome: Sandri 24, Drera 4, Rinaldi 8, Forelli (K.) 12, Zorzi, Ghidinelli, Bianchetti 7, Buechi 13, Hoxhaj 5, Carci, Romano 3. All. Rinaldo

Progressione parziali: 21-18; 35-43 (14-25); 64-58 (29-15); 83-76 (19-18).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...