MGM-VEROLESE 48-58

La MGM esce sconfitta dalla sfida al vertice del Fortuny di giovedì sera.
Una sconfitta dalle due facce, perchè perdere dispiace sempre e oltretutto la partita era alla nostra portata, ma bisogna anche sottolineare come si siano visti diversi passi avanti rispetto alle ultime partite nell’atteggiamento della squadra soprattutto in difesa, fino ad oggi il nostro vero tallone di Achille.

E invece i ragazzi di coach Redaelli hanno interpretato bene la sfida contro la capolista, che peraltro si è dimostrata squadra molto solida e completa nonchè probabile dominatrice del campionato, bloccando i 3 perni offensivi che erano stati identificati in Graglia, Hinini e Venturini G., impedendo il contropiede e conquistando inoltre il predominio a rimbalzo contro lunghi di ottima stazza.
Il Verola è stato quindi fermato per la prima volta in campionato sotto i 60 punti (contro gli oltre 70 realizzati in media) ed ha dovuto affidarsi per lo più al tiro da fuori, contrariamente alle proprie abitudini, ma ha avuto la fortuna e la bravura di trovare in Bono un ottimo outsider che ha messo i canestri decisivi nei momento decisivi.

La MGM deve invece recitare il mea culpa per la propria prestazione offensiva, fino ad ora invece punto di forza della squadra, perchè tirando 15 volte da 3 e realizzandone il 6,67% (ovvero 1 solo centro) diventa difficile vincere contro chiunque… soprattutto se poi anche la percentuale da 2 non supera il 35%!
Troppa foga e troppe forzature quindi, ma anche buoni tiri presi e non andati a segno, in una serata decisamente storta.

Per quanto riguarda la cronaca quindi onore alla Verolese per la vittoria con pieno merito e per la partita peraltro sempre condotta con vantaggi oscillanti tra i 4 e i 12 punti; peccato che il tentativo di rimonta finale della MGM si sia infranto sul ferro della bomba per il -5 a 2 minuti dal termine.

Arrivederci quindi al Fortuny nel prossimo anno, dato che i bianconeri cittadini sono attesi da 3 trasferte conscutive e tutte contro squadre di medio-alta classifica: Lograto, CB del Chiese e Ghedi.
Sarà importante mantenere la stessa concentrazione ed aggressività, abbinandole però ad una maggiore pazienza e freddezza in attacco, per riprendersi subito da questa caduta!

 

Progressioine parziali: 12-16; 23-27 (11-11); 28-39 (5-12); 48-58 (20-19).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...